Archivi categoria: Organizzazione

#PULITOUR 25/3/2018 #TORINO

Domenica della sostenibilità a Torino, alle 9.30 ci siamo incontrati con cittadini, consgilieri e attivisti per il Pulitour in P.zza Basilicata, iniziativa che ha lo scopo di ripulire una parte di città e restituirla alla cittadinanza. A metà mattinata la sorpresa, ci hanno raggiunto l’assessore all’ambiente Alberto Unia e la Sindaca Chiara Appendino, che si è fermata ad ascoltare i cittadini ed i problemi della zona.

Vi aspettiamo al prossimo evento sempre più numerosi

#PULITOUR 25/3/2018 #TORINO

sPDy Gonzales

 

Dopo la chiusura inaspettata per la mancanza del numero legale nel Consiglio della circoscrizione 2 di giovedì 22 marzo, abbiamo avuto un’altra sorpresa, la convocazione di un consiglio straordinario per la mattina del sabato successivo, il 24.
Convocazione a carattere di urgenza senza però essere motivata, inoltre è stato inserito tutto l’ordine del giorno mancante della seduta precedente e non solo il punto emergenziale, prassi che invece viene utilizzata nel consiglio comunale.

Questa mattina ci siamo quindi recati alla sala consiliare di Cascina Giajone per partecipare al consiglio e, cosa inusuale di questi tempi, la maggioranza era quasi al completo.

Sono stati discussi tutti gli emendamenti che erano stati proposti dalla minoranza, alcuni condivisi, successivamente sì è votata la delibera delle linee guida sulle concessioni per il 2018 che tanto interessava probabilmente alla maggioranza, a tal punto che si è quasi raggiunto il termine ultimo per la sua deliberazione.

Subito dopo, alle 14:40, c’è stato un fuggi fuggi generale (che manco Speedy Gonzales) soprattutto dei componenti della maggioranza che sono rimasti in pochi e sparuti membri. Tra quelli usciti anzitempo dal consiglio abbiamo visto il consigliere Carmelo Sciascia (PD che all’ultimo consiglio ci chiese senso di responsabilità) Il consigliere Matteo Bono (PD Ormai abituato a lasciare il consiglio prima della fine), il consigliere Riccardo Prisco (PD e presidente commissione quartiere S. RIta), la Consigliera Elena Zeppola (PD anche presidente commissione quartiere Mirafiori Sud) e la consigliera Alessandra Ventre (PD).

Peccato che il consiglio non fosse terminato perche si dovevano discutere ancora molti punti all’ordine del giorno e i successivi da votare fossero le delibere di concessione locali per il CENTROx100 e per l’associazione musicale MUSICAVIVA che quindi rimarranno ancora bloccate, almeno fino alla prossima settimana.

Siamo disgustati da questo comportamento di totale disinteresse verso il proprio ruolo istituzionale, verso le istituzioni e verso i cittadini e le associazioni che in noi ripongono fiducia.

Gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle circoscrizione 2

Di nuovo tutti a casa

Per non venire meno alle abitudini degli ultimi 2 anni, anche stasera il consiglio di circoscrizione 2 è saltato.
La maggioranza continua a non voler mantenere il numero legale.
La presidente Bernardini è evidente che non ha più il sostegno del suo gruppo consiliare e quindi come potrà continuare ad amministrare il nostro territorio? Come potrà avere ancora il sostegno dei cittadini?
L’intera maggioranza non ha ancora capito bene che governare significa assumersi delle responsabilità nei confronti dei cittadini.
Tutti noi consiglieri siamo stati eletti per dare voce ai cittadini e portare avanti le loro priorità
In circoscrizione 2 la maggioranza dimentica sovente il ruolo di portavoce
Noi come minoranza,abbiamo presentato molti atti che aspettano ancora di essere discussi e votati da mesi, alcuni addirittura risalgono a novembre 2017!
Da parte della presidente non c’è nessuna volontà di mediare e risolvere situazioni territoriali o andare incontro alle esigenze dei cittadini.
A nostro avviso dovrebbe prendere atto che non ha più la maggioranza o forse non l’ha mai avuta per continuare a governare la circoscrizione.
Chiediamo quindi ,come gruppo consiliare di circoscrizione Movimento 5 Stelle ,alla maggioranza di fare un passo indietro e lasciare il posto a chi veramente tiene al territorio e ai cittadini.

Angelo Patruno Marica Lucarelli
Caterina Scomazzon Dan Muo
Rita Grimaudo
Consiglieri movimento 5stelle circoscrizione 2

Un mese senza consiglio… Di nuovo?

 

In circoscrizione 2 in questi giorni sta succedendo qualcosa di assurdo, giusto oggi sono passate 3 settimane dall’ultima convocazione del consiglio della circoscrizione 2, tra l’altro una convocazione “urgente” che si è conclusa prematuramente per la mancanza dei componenti della maggioranza e quindi successivamente del numero legale.

La circoscrizione due, il 20 settembre 2017 ha rischiato il commissariamento dopo 89 giorni di assenza di delibere, e ora, evidentemente non paga di quella figuraccia, molte associazioni hanno dovuto lasciare i locali ottenuti in concessione dalla circoscrizione perché sono scaduti i termini delle linee guida e quelle nuove non sono ancora state deliberate.

Come mai data l’urgenza della situazione la giunta a maggioranza piddina della circoscrizione 2 non avrà un consiglio se non dopo 4 settimane pur conoscendo la situazione delle associazioni senza locali?

E giovedì prossimo, data della probabile convocazione dell’adunata consiliare, il PD che ha ottenuto il premio di maggioranza e 15 poltrone, si presenterà in modo da votare le delibere?

Siamo stufi di questo comportamento irresponsabile e irrispettoso verso le associazioni, i cittadini e gli altri consiglieri, i consigli non avvengono, le commissioni sul bilancio (obbligatorie e necessarie da regolamento) non vengono convocate, i documenti presentati dalla minoranza non vengono nè discussi tantomeno calendarizzati, e per ogni problema si dà la colpa all’amministrazione centrale.

 

Gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle Circoscrizione 2

20 gennaio 2018 – VIDEO – Mercato di via Cesare Pavese

 

20 gennaio 2018 – VIDEO – Mercato di via Cesare Pavese

Rita: Buongiorno a tutti ci troviamo al mercato di via Cesare Pavese, come al solito stiamo facendo il banchetto, come da 6 anni siamo sempre presenti. Sono Rita Grimaudo consigliera capogruppo del Movimento 5 Stelle della circoscrizione 2, Daniele Muo’ sempre consigliere, e Angelo Patruno (consigliere).

Daniele: Vogliamo raccontarvi un po’ quello che sta succedendo in circoscrizione 2.

Giovedì abbiamo avuto il consiglio qui nella sede di Mirafiori, c’era un nutrito ordine del giorno con tanti punti, la minoranza ha tenuto il numero legale perché il PD, pur avendo la maggioranza dei seggi non era presente per tenersela da sola, e abbiamo fatto votare la delibera in cui si aggiungono i cittadini iscritti alle commissioni e poi è caduto il numero legale.

Diciamo che abbiamo abbiamo iniziato bene l’anno,credo che probabilmente siamo la circoscrizione con il maggior numero di sedute cadute per mancanza del numero legale.

Rita: Un altro evento grave è successo venerdì, ci è pervenuta a tutti noi consiglieri l’email con la convocazione di lunedì 22 gennaio alle 18:30 per la commissione di cui l’ordine del giorno è: bilancio previsionale 2018, bilancio consuntivo 2017, e la discussione sulle Linee Guida.

La commissione inizia alle 18:30 e termina alle 20:00, in un’ora e mezza dovremmo discutere di argomenti molto importanti che naturalmente è evidente necessitino molto più tempo, ma la cosa più grave è che alla convocazione non è stato allegato nessun documento pertanto hanno violato l’articolo 29 del regolamento sul decentramento, è una cosa molto grave perché noi ci ritroviamo in commissione senza nessun allegato a discutere del nulla.

E’ uno spreco anche economico da parte della circoscrizione perché i cittadini e noi stessi ci troviamo lì e non sappiamo nulla.

Daniele: abbiamo mandato una mail alla presidente (Bernardini) alla Direttrice (Tetti) e al Direttore Generale, più tutti i capigruppo, nella quale ci siamo lamentati appunto di questa mancanza e non è la prima volta in cui le regole vengono disattese.

Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Circoscrizione 2

RIUNIONE – CONOSCI L’ASPIRANTE CANDIDATO

Cari Cittadini, Attivisti, il giorno Mercoledi 17 Gennaio 2018 alle ore 21 in Corso Cosenza 22/D, abbiamo indetto un’assemblea pubblica, del MoVimento 5 Stelle di Circoscrizione 2, con il seguente ODG:

– Presentazione degli aspiranti candidati della Circoscrizione 2

– Discussione libera con moderatore

Potrai conoscere e interrogare le persone proposte dal nostro territorio per le candidature alla Camera dei Deputati ed al Senato della Repubblica.
Le elezioni del 2018 sono vicine, conosci il tuo futuribile portavoce.

Partecipate numerosi

Vi aspettiamo

Roberto

L’assessorato al commercio in circoscrizione 2

Ieri, 5 dicembre 2017, nella sala polivalente di via Negarville si è svolto un incontro tra i commercianti del quartiere di Mirafiori sud e l’assessore al commercio Alberto sacco.

In un clima disteso e costruttivo l’assessore ha spiegato il progetto FACILITOxTO, un progetto costruito e dedicato alle nuove attività che verranno aperte nelle periferie torinesi (30 percento di finanziamento a fondo perduto e il restante a tasso agevolato).
Gli interventi dei commercianti hanno sottolineato la difficoltà della competizione con i
supermercati e la difficoltà di pubblicizzare le proprie attività. Su questo il presidente della terza commissione consiliare comunale Andrea Russi ha esposto la volontà della città di aiutare i commercianti attraverso la pubblicizzazione utilizzando le nuove tecnologie e la possibilità, in futuro, di far parte di una rete di negozi con controparte online o di affittare i negozi sfitti con sgravi fiscali come Temporary outlet.
 Ci sono stati anche interventi da parte di associazioni del territorio e di cittadini che vogliono in modo costruttivo lavorare per migliorare le sorti del proprio territorio mettendosi in prima persona, sia organizzando degli eventi attrattivi per i residenti lungo le vie dove si affacciano i negozi nel quartiere, sia aiutando i giovani e gli studenti ad aprire delle attività dove essi risiedono.
 Il consigliere comunale Cataldo Curatella inoltre ha presentato un progetto molto avveniristico che la città potrà affidare ad una parte del territorio cittadino che toglierà la quasi totalità delle tasse a carico delle attività Carbon free o tecnologicamente avanzate che vorranno insediarsi sul territorio.
 Insomma, l’amministrazione comunale si sta impegnando per rendere attrattive le attività commerciali in periferia, sia quelle esistenti che quelle che verranno ad insediarsi.

Consultazione ciclopista via Plava, il “flop” che ci si attendeva

Nella giornata di oggi (20/11/2017) abbiamo assistito alla consultazione sulla pista ciclabile di Via Plava.

La maggioranza della Circoscrizione 2 ha voluto illudere i residenti di quell’area sulla possibilità che l’opera potesse essere modificata e ha fatto scegliere tra due opzioni una pianificata con parere favorevole della circoscrizione nel 2012 ed affidata a una ditta per i lavori con un’altra completamente inesistente.

Su 5556 schede predisposte hanno votato in 139: 76 per l’opzione portata avanti in continuità durante questi mesi dal Comune e 62 per il fantomatico progetto B (1 scheda nulla).

Ora finalmente potranno partire i lavori per la pista e per riqualificare l’area intanto chiederemo quanto è costato ai cittadini della Circoscrizione 2 questa consultazione inutile tra personale, spazi, servizi e materiale elettorale.

I Consiglieri del Movimento 5 Stelle Circoscrizione 2
Rita Grimaudo
Caterina Scomazzon
Angelo Patruno
Daniele Muo
Marica Lucarelli

I Consiglieri Comunali
Aldo Curatella
Serena Imbesi

Consultazione ciclopista via Plava: soldi e tempo sprecati

Tardiva, inutile, senza senso. Sono queste le parole che si sono sentite la sera di venerdì 17 novembre all’incontro informativo sulla consultazione che si terrà lunedì 20 gennaio a proposito del percorso che dovrà avere la ciclopista di via Plava.

La serata era stata pubblicizzata attraverso il volantino affisso in tutti i portoni della zona compresa dalla consultazione (via Plava / Negarville / Drosso / Anselmetti) distribuiti dal coordinatore della IV commissione Alessandro Nucera, incontro che però ha radunato una sparuta ventina di persone su una platea di circa 5300 votanti.

I cittadini che hanno preso parola dopo la spiegazione delle modalità della consultazione da parte del coordinatore Nucera e della presidente della seconda circoscrizione Bernardini, si sono subito lamentati del fatto che chiedere alla cittadinanza un percorso alternativo ad un progetto già definito da anni era solo una perdita di tempo, alcuni hanno detto che il progetto poteva magari essere migliorato in qualche particolare (come utilizzando un’alternativa alle transenne oppure rialzando soltanto la parte centrale della banchina), ma nessuno era completamente convinto che un percorso alternativo sarebbe stato la risposta ai problemi di parcheggio che affliggono la zona di via Plava in questione.

La presidente si è giustificata dicendo che questa consultazione servirà per chiedere al comune di trovare una soluzione alternativa per la questione parcheggi, ma tutti hanno capito che questo non è un modo per dialogare, ma per cercare uno scontro e dividere, tra cittadini e tra amministrazioni.

Ma perchè, se il problema dei parcheggi era così caro all’amministrazione circoscrizionale, non si sia fatto questo incontro pubblico prima di indire una consultazione così onerosa? Perchè in questo anno in cui siamo presenti anche noi in circoscrizione non abbiamo letto un’interpellanza o una mozione che andasse in questa direzione? Perchè si è aspettato solo ora, alla quasi apertura del cantiere, per sentirsi “partecipi del problema della cittadinanza”?

“Onerosa” perchè, come abbiamo segnalato nel consiglio in cui si è discussa la delibera della consultazione, crediamo sia errato scrivere che l’atto “non comporta effetti diretti o indiretti sulla situazione economico-finanziaria o sul patrimonio dell’ente”, perchè ci sono dei dipendenti pubblici che sono stati distratti dalle loro mansioni per rendere possibile la consultazione, sono state stampate più di 5000 schede elettorali, timbrate, è stata utilizzata la sala per l’illustrazione di venerdì, lunedì ci sarà il centro civico di via Plava dedicato alla votazione dalle 9:00 alle 19:00 con una commissione di 5 dipendenti pubblici tolti dal loro posto, poi ci sarà lo spoglio.

Insomma, perdita di tempo dei dipendenti pubblici, uso sconsiderato di risorse, minimo interesse pubblico.