Archivi autore: marica

TAVOLO WIFI- 30 nuovi hotspot

In Circoscrizione 2 sono state consegnate 30 antenne Wi-Fi del progetto FreeTorinoWIFI, un progetto che prevede l’estensione della linea wifi gratuita per i cittadini iscritti a “sistema Piemonte” o “Torino facile” o “freeItaliaWifi”. La registrazione a questi siti è gratuita, permette di autenticarsi quando ci si collega e di usufruire gratuitamente del wifi.

A gennaio era stata convocata una commissione sul tema con l’obiettivo di istituire un tavolo di lavoro, ufficializzato successivamente nel mese di febbraio.

Agli incontri hanno partecipato 3 consiglieri di maggioranza (PD), i tre coordinatori delle commissioni di quartiere (PD), il coordinatore della IV commissione (PD) e 3 consiglieri di minoranza (LEGA, LA PIAZZA, MOVIMENTO 5 STELLE).

Io ho avuto il piacere di rappresentare il Movimento 5 stelle e, con l’occasione, abbiamo sostenere le nostre idee coerentemente con le linee guida del nostro programma elettorale. Continua a leggere

CAMPI DA BASKET

*Nella commissione di ieri 20/02/2017 ci siamo trovati a proporre dei luoghi dove installare dei canestri da basket*

Sono infatti arrivati dei canestri, *regalati dalla Spalding* (azienda di articoli sportivi) alla città di Torino dopo il preolimpico di Basket, (che si è tenuto a luglio).
Questi canestri l’assessorato allo Sport dell’assessore Finardi, ha deciso di condividerli con le circoscrizioni e di far decidere quindi la scelta dei luoghi idonei per l’istallazione all’ente di prossimità con il territorio, la circoscrizione, senza imporne alcuni.

Si spera che dopo la commissione tenuta si faccia un po’ la stessa cosa, si tenga conto delle proposte che sono emerse da tutto il consiglio.

I canestri donati ad ogni circoscrizione sono 5 e sono canestri da parete (anello+rete), senza tabellone.

Bisogna quindi trovare dei luoghi che presentino una parete, o un supporto in altezza per tassellare i cerchi.
La parete potrebbe essere anche di un edificio privato se questa da su uno spazio pubblico che permette a tutti liberamente di usufruirne ma in questo caso si richiedono dei limiti legislativi, ovvero in questo caso ci vorrebbe una delibera di assemblea condominiale.

Partendo invece dalle zone pubbliche e quindi dalle nostre aree verdi e gioco presenti sul territorio il movimento 5 stelle ha suggerito, dopo un sopralluogo nei quartieri alcuni punti:

IL CAMPO DA BASKET in piazza Livio Bianco, punto di ritrovo di molti giovani del quartiere, ormai abbandonato perché i canestri sono rotti. Qui c’è già la pavimentazione adatta al gioco, le strisce e i supporti dei canestri e i tabelloni, ma i cerchi sono stati rotti e tolti.

I tabelloni in realtà sono abbastanza rovinati ma al centro hanno un cuore di placca di metallo alla quale si potrebbero attaccare 2 cerchi, se no anche solo uno per poter utilizzare metà campetto, il coordinatore potrà rivolgersi agli uffici tecnici per chiedere parere e per capire se su quei tabelloni si può ripristinare il cerchio o se a questo punto sono da rimuovere completamente e sostituire.

Un’altra area suggerita è il CAMPO DA BASKET che si trova in un interno di via san Marino e via Buenos aires 106, in quell’area era presente il cartello che contrassegnava il nome dell’area verde ma è stato rotto con atti vandalici e quindi rimosso. In questo modo il campo è rimasto senza un nome preciso ma è accanto al giardino Ferruccio Novo e alla bocciofila san Marino. Anche qui c’è un campo da basket recintato con le strutture e i tabelloni integri e si potrebbero montare 2 cerchi e relative reti.

Ulteriore proposta è invece AREA GIOCO VIA SANREMO, qui c’è un campetto con pavimentazione adatta, recintato, in cui i ragazzi giocano a calcio, installando un canestro o due si potrebbe fare diventare l’area polivalente. Unica cosa è che qui non sono presenti i tabelloni ma per tenere su la recinzione ci sono dei grandi pali e sul palo centrale che è proprio nel posto dove potrebbe esserci il tabellone si potrebbe montare il cerchio, anche qui però bisogna richiedere un parere tecnico.

Per concludere mirafiori SUD abbiamo individuato 2 zone da far valutare agli uffici:

– in via roveda, dove c’è il giardino Fred Buscaione, c’è una piazza, contornata da transenne in metallo (una pista da pattinaggio) che avrebbe pavimentazione adatta ma anche qui non ci sono i tabelloni, ma un palo della luce molto alto e masiccio su cui si potrebbe mettere un canestro.

– Piazza Capuana circondata da colonnine in pietra, anche qui si potrebbe attaccare ma bisogna vedere se le colonnine sono vuote e poco stabili o reggono.

Abbiamo dato numerose segnalazioni, alcune di campi della circoscrizione abbandonati perche senza canestro che quindi si potrebbero finalmente sistemare e altre di nuove proposte. Ci auguriamo che il coordinatore chieda i pareri tecnici, prenda in considerazione i suggerimenti e ci comunichi le decisioni.  #movimento5stelle #circ2

Marica Lucarelli

Consiglio 17 gennaio – EMENDAMENTI LINEE GUIDA 2017

Ieri sera in Consiglio di circoscrizione 2 abbiamo proposto 10 emendamenti di merito per modificare le linee guida proposte (imposte) dal Partito Democratico su cui dovremo basare il nostro lavoro per 5 anni di Consigliatura.

Come potete tutti verificare sono emendamenti di MERITO, NON OSTRUZIONISTICI, non abbiamo modificato le virgole ma aggiunto sezioni facenti parte del nostro programma per il quartiere in modo da essere collaborativi, costruttivi e dare il nostro contributo. 

Ma alla maggioranza non importa collaborare, hanno blindato le votazioni votando ad oltranza NO senza nemmeno entrare nel merito, solo per indicazione di partito. Questo perché dopo 7 mesi la maggioranza non riesce ancora ad essere unita e, dopo aver fatto durare 20 minuti lo scorso Consiglio e fatto poi saltare il numero legale, questa volta ha trovato un’accordo barattando una votazione blindata sulle linee guida.

Hanno votato contro il rilancio dell’artigianato, aule studio, sanità, equità, giovani… compatti per i loro interessi interni.
Peccato, si è persa un’occasione di collaborazione. Qualche mese fa dicevano “#bastaunsi”

MOZIONE M5S VIA MOMBARCARO

Il giorno Giovedi 17 novembre 2016, si è tenuto il Consiglio circoscrizionale in Circoscrizione 2.

All’ordine del giorno vi erano quattro interpellanze delle forze di opposizione in minoranza ed una nostra mozione MOVIMENTO 5 STELLE.

Nella suddetta mozione chiedevamo l’avvio di una nuova istanza di comunalizzazione di via Mombarcaro per consentire l’illuminazione pubblica. Tale via infatti risulta essere privata e come tale non ha diritto all’illuminazione pubblica a carico del Comune cosi come non prevede interventi di manutenzione del marciapiede, strade, buche e arredo urbano da parte dell’amministrazione della città ma è tutto a carico dei condomini e degli esercizi commerciali residenti nella via. Il problema è che la via non è chiusa e il passaggio non è riservato ai soli privati che ci abitano ma è una via di passaggio pubblico e quindi ciò comporta oltre che un consumo ed eventuali danni del sedime anche un problema di sicurezza a causa appunto della mancata illuminazione. Abbiamo quindi chiesto di avviare la procedura per trasformare questa via da privata a comunale, ma via Mombarcaro non è la prima volta che inizia questo processo. La storia e il trascorso di questa via inizia nel 2007 dove venne inserita in un progetto del comune di comunalizzazione di numerose vie e solamente questa per motivi ancora sconosciuti ( nella scorsa consigliatura la allora consigliera M5S Serena Imbesi aspettò risposta per ben 8 consigli successivi senza mai ottenerla) si arenò e non continuò il processo per essere comunalizzata.

Ieri in consiglio circoscrizione abbiamo ottenuto l’appoggio dei consiglieri dell’opposizione con dichiarazione di voto favorevole mentre dalla parte della maggioranza si è manifestata una prima riserva con la richiesta di ritirare la mozione per avviare un processo condiviso di mappatura del territorio e di individuazione di tutte le vie private da comunalizzare, di stabilire i criteri di priorità delle tali e di avviare verso il comune le istanze necessarie. Noi come movimento 5 stelle non ci siamo dimostrati contrari all’avviamento di un tale progetto condiviso, nonostante sia comunque già stato fatto in passato, ma abbiamo rifiutato l’invito a ritirare la mozione in quanto questa via ha un trascorso partcolare, come illustrato dal consigliere comunale M5S presente Aldo Curatella Via Mombarcaro ha già tutti i requisiti necessari per avviare la pratica che era già stata appunto avviata 10 anni fa e si tratterebbe solo di un passaggio burocratico da far scattare con la votazione positiva in modo da accellerare i tempi e farla approdare in comune, mentre aspettare una commissione e la strutturazione di un processo condiviso avrebbe rimandato e aumentato e dilungato ancora i tempi. Siamo contenti che alla fine del dialogo comune la maggioranza abbia votato positivamente. La mozione è passata all’unanimità, ne siamo soddisfatti non tanto come vittoria del MoVimento come qualcuno potrebbe credere, ma perché crediamo sia veramente una vittoria per i cittadini del nostro territorio, che hanno fiducia che il Consiglio li ascolti e lavori realmente per loro.

 

MARICA LUCARELLI