Consiglio 17 gennaio – EMENDAMENTI LINEE GUIDA 2017

Ieri sera in Consiglio di circoscrizione 2 abbiamo proposto 10 emendamenti di merito per modificare le linee guida proposte (imposte) dal Partito Democratico su cui dovremo basare il nostro lavoro per 5 anni di Consigliatura.

Come potete tutti verificare sono emendamenti di MERITO, NON OSTRUZIONISTICI, non abbiamo modificato le virgole ma aggiunto sezioni facenti parte del nostro programma per il quartiere in modo da essere collaborativi, costruttivi e dare il nostro contributo. 

Ma alla maggioranza non importa collaborare, hanno blindato le votazioni votando ad oltranza NO senza nemmeno entrare nel merito, solo per indicazione di partito. Questo perché dopo 7 mesi la maggioranza non riesce ancora ad essere unita e, dopo aver fatto durare 20 minuti lo scorso Consiglio e fatto poi saltare il numero legale, questa volta ha trovato un’accordo barattando una votazione blindata sulle linee guida.

Hanno votato contro il rilancio dell’artigianato, aule studio, sanità, equità, giovani… compatti per i loro interessi interni.
Peccato, si è persa un’occasione di collaborazione. Qualche mese fa dicevano “#bastaunsi”

2 pensieri su “Consiglio 17 gennaio – EMENDAMENTI LINEE GUIDA 2017

  1. Carlo Viberti

    Vorrei approfittare di questo spazio per ringraziare Vincenzo Vinci ed i Consiglieri di Circoscrizione 2 Torino per l’ospitalità alla riunione tenutasi a porte aperte la sera del 18 gennaio in strada del Portone, dove insieme ad alcuni amici e membri della onlus COSMO SpaceLand ho potuto conoscere persone aperte, tolleranti, umane; aggettivi che stanno sparendo, purtroppo….
    Come accennato, questa società è in allarme rosso….. oltre a tentare di migliorare la viabilità ed i trasporti pubblici torinesi (oggetto della summenzionata riunione) urge alzare lo sguardo per progettare qualcosa di innovativo, che dia risposte al degrado occupazionale, sociale ed ambientale…. occorre dare un esempio a livello sovra-comunale, regionale e nazionale.
    Siamo in emergenza; la mia lunga esperienza all’estero in organismi internazionali mi spingerebbe a tornare fuori-confine il più in fretta possibile: la situazione è totalmente instabile e potrebbe rapidamente peggiorare, in modo irreversibile, specie a fronte degli ultimi sviluppi oltre-oceano ed oltre-Manica.
    Tuttavia, prima di portare altrove la mia visione di sviluppo socio-economico (proposta invano negli anni scorsi ai dirigenti politici di cui ho parlato nella riunione del 18 gennaio), accetterò il consiglio di alcune delle persone presenti alla riunione: farò ancora un tentativo, insieme alla onlus culturale che presiedo.
    Prima di portare altrove la mia famiglia ed il mio Centro di Eccellenza tecno-scientifica, nel quale vari imprenditori stanno investendo importanti risorse e creando centinaia di posti ad alto contenuto di tecno-scienza, cultura e lavoro (in un’altra parte del mondo a beneficio di quelle popolazioni locali), voglio provare ancora una volta a dare il mio contributo per questo territorio, dove sono nato, dove vive mio figlio insieme a tanti giovani e tanti anziani che stanno perdendo ogni speranza…..
    Proverò ancora una volta a comunicare la nuova visione di società che con il mio gruppo sto ingegnerizzando altrove, fra l’entusiasmo di quella gente… ci proverò ancora, per la mia terra, Torino ed il Piemonte, per questo Paese, se possibile, nonostante il silenzio ai miei tentativi di comunicare tale visione da parte dei vertici del vostro Movimento.
    Ci proverò ancora, come alcuni di Voi hanno chiesto. Grazie per la considerazione.
    A presto.
    Carlo
    https://www.facebook.com/ingcarlo.viberti

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *